L’importanza del video 3D nelle fiere:un esempio pratico.

  • 0
Esempio di Video 3D.

L’importanza del video 3D nelle fiere:un esempio pratico.

Nelle fiere di settore sono importantissimi 2 punti:

  • presentare e far capire la specificità del proprio prodotto
  • farsi riconoscere e quindi emergere dalla concorrenza

Il primo punto può creare non poche problematiche in quanto, per esempio, pensiamo a macchinari di grandi dimensioni… è oggettivamente impossibile portarli nelle fiere e, anche se fosse una cosa fattibile, come presentare al meglio il meccanismo e la funzionalità della macchina nelle sue minime parti, aprendola ed analizzandola? Ecco la soluzione… il video in 3D!

Per quanto riguarda invece il secondo punto, ovvero il farsi riconoscere, può sembrare una cosa facilissima e ovvia… ma non è così. In un mercato sempre più concorrenziale serve qualcosa che attiri il possibile cliente e che faccia dire “WOW”! La soluzione è il video in 3D!

Un esempio pratico.

Un esempio pratico? Prendiamo la fiera EcoMondo, fiera leader per la green e circular economy, evento internazionale con grandissimi numeri, tenutosi qualche giorno fa a Rimini.

Alla fiera era presente anche la compagnia Reset, start-up innovativa clean-tech per la cogenerazione da fonti rinnovabili, che a EcoMondo ha presentato SYNGASMART,  linea di impianti di cogenerazione  per la produzione combinata di energia elettrica e termica da biomasse legnose (fonti rinnovabili), che permettono la trasformazione di un combustibile solido in un gas di sintesi. Questo gas, una volta raffreddato e filtrato, viene utilizzato in normali motori a combustione interna che trasformano l’energia chimica in esso contenuto in energia meccanica, a sua volta convertita in energia elettrica e termica.

Per questa occasione la nostra azienda, MGM Software srl, ha creato un video in 3D che permette di valorizzare al meglio il macchinario in questione, capace di “sminuzzarlo” in tutte le sue parti per far capire al pubblico le peculiarità e la funzionalità dell’articolo.

Ecco il video ripreso da uno smartphone…. davvero di impatto, non trovate?

Esempio di Video 3D.

Esempio di Video 3D.


  • 0
Esempio di render della macchina confezionatrice LaMille della Ditta MF Packing

Macchina confezionatrice LaMille.

Immaginate di essere in una fiera di settore, tanti stand, tanti macchinari, tanti articoli da vendere e  da pubblicizzare… in un contesto così grande bisogna saper stupire ed attirare l’attenzione dei possibili clienti… quale modo migliore di un render e/o di un video in 3D che esprimano al meglio le peculiarità del proprio prodotto?

La ditta MF Packing, leader nel settore della produzione e della commercializzazione di macchine confezionatrici multipista per buste monodose e linee di imballaggio per tanti settori quali alimentare, chimico, farmaceutico…., ha scelto proprio questa “modalità di marketing”, affidandosi al nostro team  MGM Software e al nostro Foto Prodotto 3D, per la sponsorizzare e per far vedere al meglio le peculiarità di una delle loro macchine: la macchina confezionatrice LaMille.


  • 0
Le potenzialità del Foto Prodotto 3D

Parola d’ordine: immagine

Partiamo da una semplice domanda: cos’è la fotografia?

“La fotografia è un processo fotochimico per mezzo del quale un’immagine viene proiettata e fissata su una superficie fotosensibile.” Etimologicamente “fotografia” deriva da due parole greche che sono luce e grafia e quindi grafia-scrittura di luce. L’invenzione della fotografia viene attribuita, convenzionalmente, a Joseph Nicéphore Niépce agli inizi del 1800; da allora sono stati fatti passi da gigante e l’estrema versatilità di questa “arte” ne permette l’utilizzo in svariatissimi campi dai più “seri” ai più “ludici”.

Nel mondo di oggi l’immagine è fondamentale… anzi, in qualsiasi “contesto”, da quello cartaceo a quello virtuale, ciò che rimane più impresso è sicuramente l’immagine rispetto al segno grafico e, se usata nel modo migliore, può dare valore creando un impatto emozionale importantissimo.

Come dicevamo la fotografia si è evoluta passando per varie “tecniche”,  attraversando la fotografia analogica quella digitale fino ad arrivare alla fotografia 3D e al rendering

Il rendering e le sue potenzialità

Con la fotografia tradizionale si ha l’integra realizzazione della realtà, invece con la fotografia 3D ed il rendering si fa un passo in più cioè si ripete il reale rendendo però possibile anche l’irreale. Ciò porta ad una nuova forma mentis di business e di comunicazione di un articolo e quindi di sponsorizzazione e di marketing. Il rendering (processo attraverso il quale si crea un’immagine fotorealistica) supera vari limiti e vincoli della fotografia tradizionale. Con il nostro Foto Prodotto 3D partendo dal modello 3D sviluppato dal reparto tecnico si possono realizzare rendering davvero speciali, seguendo principalmente i tre principi della rapidità, della versatilità e della personalizzazione con costi contenuti arrivando, dunque, alla sponsorizzazione migliore del prodotto (anche quello non ancora esistente).

Il Foto Prodotto 3D risulta particolarmente interessante e vantaggioso per:

  • Oggetti o macchine di dimensioni tali (enormi o minuscoli) da risultare difficili da fotografare (es.macchinari industriali o processi molecolari)
  • Prodotti che ancora non esistono o che occorrerebbe montare per essere fotografati (es. prototipi o strutture modulari)
  • Prodotti che dovrebbero essere inseriti in un contesto prima di poter essere fotografati (es.rivestimenti o arredamenti)
  • Video movimento/tutorial/assistenza/funzionamento del ciclo produttivo
  • Prodotti che richiedono una personalizzazione (es. sfumature cromatiche, materiali vari)

Tutto ciò porta a:

  • un’ottimizzazione dei tempi
  • una riduzione dei costi
  • un potenziamento del valore del prodotto
  • una più elevata competitività e professionalità
  • un’arricchimento della percezione del brand
  • business

Con il Foto Prodotto 3D è possibile far vedere l’articolo nella totalità o nel dettaglio smontandolo nelle singole parti, mostrandolo al meglio ed evidenziandone la bellezza, la qualità e la funzionalità.

Le immagini vengono realizzate in computer grafica, partendo da un semplice modello 3D o da uno schizzo o anche semplicemente da un’idea o da un prototipo, raccontando la storia del prodotto in maniera completa e chiara. Quello che viene fuori con questa tecnica è talmente “perfetto” che è praticamente impossibile distinguere il rendering dalla fotografia vera e propria, tant’è che sono sempre più i marchi e le aziende che ricorrono al rendering (sia per lo stadio di prototipazione passando per la fase di illustrazione ad eventuali investitori e infine alla presentazione al pubblico).

Grazie alla versatilità del Foto Prodotto 3D i settori di applicazione sono innumerevoli (industriale, engineering, medicale, arredamento, urbanistica, games…)

Riflettendo, è vero o no che, come diceva Confucio, “vale più un’immagine che mille parole” …?!?


  • 0
I video con il Foto Prodotto 3D

I video con il Foto Prodotto 3D sono davvero d’impatto….

Realizzare video di macchinari industriali e di prodotti tecnici e di come funzionano non è un compito facile, anzi lo potremmo definire “complicato”, in cui serve sicuramente un fotografo o, per meglio dire, un “regista” professionista a causa delle tante variabili che si riscontrano, come le dimensioni, le luci, le riflessioni… e soprattutto è necessario riuscire a mostrare ogni tipo di ingranaggio e di meccanismo nel migliore dei modi.

Con il Foto Prodotto 3D, però, queste “problematiche” sono superate, facendo vedere nei migliori dei modi la qualità del prodotto ed il funzionamento sia agli esperti che ai “profani”. E’ possibile, quindi, realizzare video altamente dimostrativi, focalizzando tutti i particolari, anche il più minuscolo, del macchinario e del prodotto tecnico, inoltre si può evidenziare l’attenzione su parti che con i movie tradizionali sarebbe impossibile riprendere. Tutto ciò con costi contenuti ed in tempi brevi, valorizzando, in più, la professionalità della propria azienda. Altra particolarità è che tutto ciò è fattibile anche se l’articolo non è materialmente a disposizione, in quanto basta partire da un modello 3D, creando qualcosa davvero d’impatto.

Questi video possono essere utilizzati per svariati scopi, per esempio per pubblicizzare il macchinario od il prodotto, per il marketing, per il web, per le fiere, per fare capire a tutti il funzionamento del proprio articolo o per qualcosa di più tecnico (invece delle istruzioni cartacee, pensiamo che vantaggio per i  tecnici od operai utilizzare un video/tutorial che spiega passo dopo passo come funziona il prodotto, come va montato e/o utilizzato al meglio, su come va sostituita una parte in caso di rottura o di malfunzionamento, ecc…).

Bé, qualcosa davvero di positivo…


  • 0
La personalizzazione del prodotto

La personalizzazione…

Personalizzazione”… partiamo dal suo significato: “modifica di oggetti o servizi in modo che risultino adatti alle specifiche esigenze dei fruitori o ne riflettano i gusti”.

Al giorno d’oggi le necessità dei consumatori e dei clienti stanno cambiando ed il proposito delle aziende deve essere anche quello di soddisfare i propri fruitori, offrendo prodotti sempre più personalizzabili. Varie ditte, stanno già usando la personalizzazione, dando, quindi, la possibilità agli utenti di vedere ed usare prodotti “esclusivi”: un articolo, in poche parole, simile agli altri ma allo stesso tempo unico ed originale. Sicuramente, però, il cliente vorrà guardare il prodotto personalizzato prima di acquistarlo ed ecco che sorge un piccolo grande problema… come far vedere le varie soluzioni? Con Foto Prodotto 3D tutto ciò è reso assolutamente fattibile con un semplice click…. ed ecco la possibilità di vedere l’articolo (anche se non ancora esistente fisicamente) in vari materiali, in vari colori, in varie forme e soluzioni… per poi scegliere quello più adatto alle proprie esigenze…. questa “tecnologia” o “modalità” è e sarà davvero fondamentale per distinguersi dalla concorrenza e dalla massa e per portare a casa ordini e fatturato. Permettere a tutti gli utenti, anche ai più “difficili”, di personalizzare il prodotto e la propria scelta, selezionando tra la varia gamma di prodotti, con una massima resa fotorealistica, in tempi brevissimi e con risultati davvero positivi.


  • 0
Fotografia tradizionale vs Foto Prodotto 3D:il particolare

Fotografia tradizionale vs Foto Prodotto 3D:il particolare

I prodotti, di qualsiasi tipo siano, hanno bisogno di un qualcosa in più per catturare l’attenzione e rimanere impressi. E’ necessaria, quindi, un’immagine davvero ben fatta, soprattuto se si vuole valorizzare un dettaglio e farlo nei migliori dei modi. Con la fotografia tradizionale, spesso risulta davvero difficile sviluppare al meglio il più piccolo particolare di un prodotto, ad esempio la “piccolezza” o la sezione di un macchinario industriale (con questo non voglio assolutamente togliere nulla alla fotografia che penso sia una vera e propria arte!)

Come ho ripetuto ormai innumerevoli volte nei post precedenti, per fare una fotografia che valorizzi il proprio articolo, ci vuole davvero un fotografo professionista, ancora di più se si vuole catturare un dettaglio. La fotografia tradizionale, proprio per questo e per altri “inghippi”, non è la strada più economica sia in termini di tempo che economici. Quando parliamo di valorizzazione di un particolare, si può trattare sia di articoli piccoli che enormi, infatti con Foto Prodotto 3D non ci sono problemi di questo tipo poichè  si  lavora in un contesto virtualizzato.

Con Foto Prodotto 3D si può scomporre il prodotto in tante parti dettagliate e quindi gestire e rendere al meglio il tutto, “trasmettendo” e cogliendo con grande facilità e semplicità sia i minimi dettagli che la grandezza del prodotto, superando tutti i confini della visualizzazione tradizionale.


  • 0
L'importanza del contesto

Foto Prodotto 3D vs fotografia tradizionale: la location

Il Foto Prodotto 3D permette di presentare il proprio prodotto in modo originale ed accattivante: una soluzione specifica, multiforme e conveniente, con la possibilità di scegliere la location ideale e perfetta.

L’importanza del contesto.

Il contesto è importante per tutti i prodotti, ma ci sono degli articoli che, per essere davvero valorizzati, hanno bisogno di una location particolare.

Con la fotografia tradizionale ciò è assolutamente possibile, ma è necessario allestire il set, avere il prodotto disponibile, portarlo sulla scena, montarlo e rismontarlo… con dispendio non solo economico ma anche di tempo, poi comunque ci vuole un fotografo davvero bravo, un professionista! A volte, inoltre, risulta impossibile portare fisicamente l’articolo in un luogo davvero particolare ed unico, per esempio su un’isola caraibica o nella natura selvaggia africana. Che fare in questo caso? Rinunciare? Assolutamente no… Con il Foto Prodotto 3D è possibile realizzare il luogo adeguato e personalizzato, vedendo anche l’articolo in varie situazioni, basta, infatti, solo un modello 3D o 2D o un piccolo schizzo o un progetto ed ecco… una brandina ed uno sdraio contornati da palme e da acqua smeralda e da un tramonto da favola….

In poche parole.

Per riassumere, grazie al Foto Prodotto 3D, per realizzare la foto del tuo prodotto, non ci sono più limiti o vincoli che si potrebbero incontrare con le tecniche tradizionali. Che si tratti di un’oggetto grande, pesante, da montare o in fase di progettazione… tutto ciò si traduce in una grande e svariata utilità per chi vuole creare cataloghi, presentazioni, immagini per sito web e per e-commerce o per qualsiasi altro strumento promozionale… pochi click ed il prodotto sarà “catapultato” nella location perfetta!

Esempio di fotoinserimento nella location ideale

Il Ceppo: esempio di fotoinserimento nella location ideale

Esempio di fotoinserimento nella location ideale

Il Ceppo: esempio di fotoinserimento nella location ideale


  • 0
Prototipi

Foto Prodotto 3D vs Fotografia Tradizionale: i prototipi

Abbiamo capito oramai che per fare uno scatto fotografico tradizionale che esalti il prodotto è necessario un bravissimo fotografo, un professionista.

I prototipi

Mettiamo però il caso in cui il soggetto che si vuole fotografare, che sia un macchinario industriale o tecnico o un articolo del mercato del mobile, ancora non esista e che sia solamente nella nostra testa o che sia un semplice schizzo su di un foglio, un prototipo. Come fare a presentarlo agli altri o al nostro capo che poi dovrà approvarlo? O ancora mostrarlo ad un convegno o ad un evento? In parole povere far capire le potenzialità della nostra idea? Di certo ancora, nonostante la tecnologia abbia fatto passi da gigante, non è possibile fotografare ciò che abbiamo in mente!

Come risolvere, dunque, il problema? Semplicemente con poche parole: Foto Prodotto 3D!

Foto Prodotto 3D

A partire da un’idea e da un elementare schizzo, l’immagine verrà generata in un modello 3D, quindi senza limitazioni o barriere, per poi ottenere incredibili e soprattutto realistiche immagini del prototipo.

In sintesi

Proprio per questo motivo, si può capire, che in certe situazioni il render ha davvero una marcia in più rispetto alla tradizionale fotografia, permettendo, infatti, di ricreare ciò che nella realtà non esiste, presentare modelli architettonici, industriali e di design che ancora non sono in produzione e addirittura di collocarli nella location ideale e preferita, con una minuziosa presentazione dei dettagli.


  • 0
Azienda Piermaria complementi per l'arredo, collezione Young

Fotografia tradizionale vs Foto Prodotto 3D: le varie combinazioni.

Come già sottolineato in altri post, creare uno scatto fotografico tradizionale di qualità è un qualcosa di complesso e necessita, quindi, di un vero professionista. E’ fondamentale preparare al meglio la location ed il soggetto e, dopo lo scatto, è sicuramente necessaria una parte di elaborazione digitale.

Un esempio…

Azienda Piermaria complementi per l'arredo, collezione Young

Azienda “Piermaria complementi per l’arredo” – collezione Young – esempio di texture

Azienda Piermaria complementi per l'arredo, collezione Young

Azienda “Piermaria complementi per l’arredo” – collezione Young – esempio di texture differente

Facciamo un esempio pratico…

Mettiamo il caso in cui sia necessario sponsorizzare e quindi fotografare un letto… potrebbe sembrare una cosa davvero facile, ma non è proprio così.

Prima di tutto bisogna trovare la location adatta… o per meglio dire il contesto adatto… montare tutto lo “sfondo” e infine valutare le luci, cosa davvero non semplice perchè molti materiali e tessuti hanno una resa diversa a seconda delle varie texture… ed ecco finalmente lo scatto che, per non risultare banale, deve essere effettuato da un vero fotografo… ok, fatto!

Adesso, però, vogliamo fotografare il letto con altri tessuti e con altri colori, dovremmo, quindi, avere un letto per ogni sfumatura e per ogni materiale, cosa praticamente impossibile!

E’ propio per questo che viene in aiuto il Foto Prodotto 3D ed il configuratore. Attraverso questo tipo di “tecnologia” spingendo un solo tasto è possibile avere le varie combinazioni di stoffa, di pelle, di colorazione, di materiale, di dettagli e anche creare delle locations ad hoc: in questo modo potrai mostrare il tuo prodotto in un modo davvero innovativo e funzionale, come non hai mai fatto.

Azienda "Piermaria complementi per l'arredo" - collezione Young

Azienda “Piermaria complementi per l’arredo” – collezione Young – esempio di dettaglio

Azienda "Piermaria complementi per l'arredo" - collezione Young

Azienda “Piermaria complementi per l’arredo” – collezione Young – esempio di dettaglio differente

Azienda "Piermaria complementi per l'arredo" - collezioe Young

Azienda “Piermaria complementi per l’arredo” – collezione Young

Azienda "Piermaria complementi per l'arredo" - collezioe Young

Azienda “Piermaria complementi per l’arredo” – collezione Young – esempio di colore differente

Azienda "Piermaria complementi per l'arredo" - collezioe Young

Azienda “Piermaria complementi per l’arredo” – collezione Young – esempio di dettaglio differente


  • 0
L'importanza dell'utilizzo delle immagini...

L’importanza delle immagini….

Sappiamo tutti che l’utilizzo delle immagini è oggi più che mai importante in qualunque settore… siamo martellati ogni giorno da “figure”… ma quali di queste ci restano veramente impresse? Quali, quindi, fanno la differenza?

Un’immagine, per essere davvero efficace, deve comunicare inevitabilmente delle sensazioni e dei concetti. Proviamo a pensare… di solito, prima di leggere un testo guardiamo la foto e, in base a questa, decidiamo poi se analizzare il documento o no.

Nel mercato dell’informazione e del commercio, l’essenza della comunicazione passa attraverso il linguaggio delle immagini e alla sua immediatezza, in poche parole attraverso l’efficacia visiva; si potrebbe dire che la vera comunicazione avviene ormai tramite la “percezione visiva”.
La rappresentazione è al giorno d’oggi fondamentale: un biglietto da visita

Affermato tutto ciò, quindi, si può sostenere che in un mercato commerciale sempre più competitivo e che deve sempre più stupire, i prodotti che si vogliono proporre e quindi vendere, devono emergere, incuriosire, stabilire una comunicazione e, in un certo senso, vendersi da soli.
L’immagine è a oggi, inevitabilmente, l’ingrediente principale per il successo delle vendite, sia nel commercio “tradizionale” che nell’e-commerce. Ciò vale per qualsiasi tipo di prodotto, dal più grande al più piccolo, dal più tecnologico al più semplice: è l’immagine a influenzare il comportamento d’acquisto del cliente finale. L’immagine deve, quindi, cancellare la distanza tra l’acquirente e l’oggetto d’acquisto.

Esempio di immagine per campagna pubblicitaria

Esempio di immagine per campagna pubblicitaria

Esempio di immagine per campagna pubblicitaria

Esempio di immagine per campagna pubblicitaria